Forte delle esperienze di continuità educativa e didattica che nel tempo hanno caratterizzato i diversi Istituti novesi, la collaborazione tra i docenti non è mai venuta a mancare, per far sì che gli alunni ritrovino atteggiamenti e sentimenti di accoglienza, comprensione, giudizio e sostegno nelle attività didattiche, ad ogni passaggio tra le scuole di diverso ordine.

Distribuito sui Comuni di Novi Ligure, Pasturana, Basaluzzo e Fresonara, l'IC2 comprende 11 plessi:4 di scuola dell'Infanzia, 5 di scuola Primaria e 2 di scuola Secondaria Inferiore.

L'offerta formativa è comune e condivisa nell'unitarietà del POF; gli orari dei plessi sono differenziati per offrire una soddisfacente varietà di proposte e per armonizzare le esigenze organizzative in merito ai trasporti pubblici ed alla funzionalità dell'Istituto.

Ci piace riproporre, oggi come allora, un motto che vuole essere stimolo per noi docenti, per gli studenti e per le famiglie, ad avvicinarsi all'impegno di apprendere con la gioia della scoperta e l'amore per la ricerca.

"Occorre una grande fantasia, una forte immaginazione per essere un grande scienziato, per immaginare cose che non esistono ancora, per immaginare un mondo migliore di quello in cui viviamo e mettersi a lavorare per costruirlo..."

                                                                                                   Gianni Rodari

Gli insegnanti, impegnati a migliorare la propria professionalità attraverso la formazione continua, attuano percorsi didattici caratterizzati dalla flessibilità organizzativa e dalla continuità educativo-didattica. Per facilitare gli apprendimenti, grande importanza è attribuita alla strutturazione degli spazi, alla gestione del tempo didattico, al clima accogliente della scuola.

 Chi Siamo

Sono previste attività con tutta la classe e a classi aperte, per piccoli gruppi e anche interventi individualizzati, per rispondere a esigenze specifiche degli alunni e rendere le competenze significative.

Tali iniziative hanno come obiettivo quello di stimolare lo sviluppo della creatività e della fantasia attraverso tutte quelle forme espressive che, in una scuola orientata ad una formazione integrale della personalità, dovrebbero trovare sempre una collocazione. L'immaginazione del bambino o del ragazzo adolescente, stimolata ad inventare, applicherà i suoi strumenti su tutti i tratti dell'esperienza, che sfideranno il suo intento creativo.

Rodari, nella "Grammatica della Fantasia" si rivolge a tutti coloro che "credono nella necessità che l'immaginazione abbia il suo posto nell'educazione, a chi ha fiducia nella creatività infantile". Promuove una scuola dove iniziativa personale e creatività abbiano il loro giusto diritto di cittadinanza, alla pari con tutti gli altri aspetti della formazione. E noi vogliamo che questa sia la nostra scuola.

L'attività didattica si svolge anche al di fuori della classe, attraverso esperienze vissute sul territorio. Le visite guidate diventano occasione di scoperta, di ricerca e di conoscenza, per stimolare nel bambino interesse e curiosità.... Per scelta, seguiamo i consigli degli Esperti:

 

"Quanto alle discipline scientifiche, è necessario puntare sul lavoro didattico di scoperta e di esperienza diretta, trovando spazi e tempo per attività libere di laboratorio, dove i bambini possano mettere le mani e gli occhi su oggetti, materiali ed eventi "

(dalla Sintesi della Commissione Ristretta dei Saggi, 1998)